From Facebook to Funnel

Posted by Nicola Fabbian on 01/04/19 10.15

La maggior parte delle imprese sono convinte che Facebook sia solo un luogo dove condividere e far conoscere il proprio prodotto ed il proprio brand focalizzandosi sulla propria Brand awareness, ma non è così. Infatti i social network possono diventare a tutti gli effetti vere e proprie miniere di clienti e con i giusti metodi possiamo trovare esattamente chi sta cercando la nostra azienda!

Come potete ottenere per la vostra azienda o brand il massimo da Facebook?

FunnelBook, l'altra faccia di Facebook se lo vuoi

A questa domanda molti nel web rispondono in maniera mirata quasi chirurgica sui metodi da applicare ma non voglio fornirvi questi consigli, invece voglio fornirvi qualche spunto affinché possiate creare la linea di pensiero più affine al vostro prodotto per trasformare il vostro Facebook in un FunnelBook.
Prima di tutto chiariamo cos’è un Funnel: In poche parole non è nient’altro che una scrematura di utenti tramite un processo incanalando verso l’acquisto solo i clienti più affini alla conversione.

Who? Idee chiare per iniziare

Prima di tutto dovete avere ben chiaro che tutti e dico tutti i prodotti possono essere pubblicizzati o possono trovare il proprio acquirente tramite Facebook, quindi una volta chiarito questo punto puoi passare all’azione, la prima domanda che vi dovete fare è chi si rivolge il vostro brand?
Una volta chiarito questo punto potete passare all’azione!

Tone of Voice per il FunnelBook

Il vostro pubblico potenziale cosa si aspetta in termini di contenuti e Tone of Voice dalla tua azienda? Iniziamo a pensare che ogni singolo post deve essere un dialogo con il pubblico, immaginiamo di avere il nostro cliente davanti a noi, non perdetevi in tecnicismi, cercate un modo che sia semplice veloce e che esprima al meglio cosa vogliamo trasmettere al cliente. Se il vostro è un “prodotto d’elite” non perdetevi in schede tecniche, piuttosto focalizzatevi in estratti di recensioni o articoli di settore.

Il FunnelBook vuole contenuti utili, persuasivi, bilanciati

Altra cosa che molti si dimenticano è che Facebook non è un mercato, quindi post ossessivi compulsivi sul genere “Compra il miglior prodotto del mondo” o “ Super Offerta solo per te e solo per oggi” non sono post che generano del traffico anzi a lungo andare possono essere deleteri. Cercate sempre di dare il giusto equilibrio tra informazioni sul prodotto ed informazioni generiche del settore o dell’azienda, nonché contenuti gratuiti in quanto all’utente dobbiamo ricordare che dietro ad un logo aziendale ci sono delle persone quindi cercate di “umanizzare il vostro brand”

Quando l'Awareness passa il testimone all'Engagement

Una volta catturata l’attenzione del pubblico dovete prenderlo per mano e dargli i giusti input affinché riesca a trovare la strada per il vostro prodotto. Questo vuol dire portarli sul vostro sito internet tramite dei links o verso una Landing page apposita che riesca a fornire la giusta fiducia e portarlo verso il nostro obiettivo. Ovviamente ricordati sempre di misurare l’efficienza dei link postati.


Se riuscirete ad inserire questi semplici e a creare un piano editoriale ad hoc, potrete trasformare Facebook in uno strumento di Marketing e andare oltre le Vanity Metrics.


Ora non vi resta che trasformare Facebook in un affollato FunnelBook!