Entriamo nel Rinascimento Esponenziale

Posted by Andrea Alfieri on 08/04/19 11.46

Ogni progetto nuovo ha una sua stella cometa da seguire. Il progetto delle Gilde si propone di creare un ecosistema (insieme di di ecosistemi territoriali) per formare le competenze in grado di affiancare aziende ad affrontare la rivoluzione digitale. Questo perché il nostro mondo sta cambiando radicalmente, e questo cambiamento ha avuto negli ultimi anni, un’accelerazione con una transizione da scala LINEARE a scala ESPONENZIALE.

Ciò che guida la velocità di questo cambiamento è la tecnologia. Abbiamo imparato quanto sia importante per aziende e persone stare al passo, integrare e scalare cogliendo le opportunità nuove a livello tecnologico che emergono. Pensate al mobile, al cloud computing, la mobilità, le reti, …  e pensate all’impatto che avranno big data, crowdsourcing, realtà virtuale, IOT e algoritmi computazionali. “Siamo davanti a un cambiamento radicale e inarrestabile, chi non si adatta sarà travolto” dice Fabio Troiani, Amministratore Delegato di Bip.

Purtroppo, la tecnologia è in grado di aiutare solo se l’evoluzione richiesta va a toccare anche le strutture organizzative, l’approccio strategico, i processi interni, la cultura aziendale, i KPIs, le persone e i sistemi.

Affrontare questo tipo di trasformazione è molto più complesso perché significa soprattutto partire da un cultural shift, ovvero da un cambio di mentalità ed un nuovo approccio culturale in grado di superare le comprensibili resistenze che incontreremo.

La stella cometa che guida i nostri passi è un modello chiamato MTPMassive Transformative Purpose. MTP è la massima aspirazione, lo scopo ultimo dell’organizzazione in grado di catturare i cuori e le menti sia delle persone interne all’organizzazione che esterne. Questo tema è ben affrontato da Salim Ismail nel suo libro “Exponential Organizations: Why new organizations are ten times better, faster, and cheaper than yours (and what to do about it)”( link Exponential Organization”).

Lo sviluppo e le caratteristiche di questo tipo di organizzazioni sono descritti con precisione da uno dei principali teorici della Disruptive Technology, Salim Ismail appunto che, analizzando le Big Unicorn e le loro evoluzioni organizzative in questi anni, ha creato un manuale per gli imprenditori interessati ad adattare la propria azienda al contesto attuale, evitando di diventare vittime di questo grande cambiamento.

Quali sono le 10 caratteristiche delle organizzazioni Esponenziali

Viviamo oggi in un mondo di tecnologie esponenziali e progressi in accelerazione, che presentano tutte opportunità illimitate. Accedere a questa opportunità, tuttavia, richiede un'evoluzione organizzativa. Nessuna azienda sarà in grado di rimanere in vita - molto meno prosperare - senza adattarsi alla velocità esponenziale del cambiamento che le tecnologie di accelerazione offrono.

Le tecnologie esponenziali portano abbondanza in ogni settoree, simultaneamente, disgregano modelli vecchi, in un modo o nell'altro. I modelli di business tradizionali funzionano bene in un ambiente basato sulla scarsità, ma non sono progettati per operare nel mondo dell'abbondanza che si avvicina rapidamente. Un'organizzazione esponenziale (ExO) è uno il cui impatto (o output) è sproporzionatamente grande, almeno 10 volte più grande, rispetto ai suoi pari a causa dell'uso di nuove tecniche organizzative che sfruttano tecnologie in accelerazione. Il successo di una organizzazione deriva dalla capacità di sbloccare l'abbondanza offerta dalle tecnologie emergenti e di adattarsi prontamente al suo ambiente aziendale in rapida evoluzione. Questa evoluzione però non avviene mai senza resistenze. Ismail spiega che ogni organizzazione ha un proprio sistema immunitario organizzativo che scatta non appena intravede uno sforzo per trasformare.

Questi si dividono in due categorie:

  • Scale: gestire l'accesso all'abbondanza esterna (i primi 5)
  • Idee: Gestire l'abbondanza senza affogare.

In breve questi attributi che anche il nostro progetto considera sono:

1) Staff On Demand

Con buona pace dei sindacati e degli strateghi del lavoro per tutti il modello basato su dipendenti a tempo pieno sta collassando. Oggi le strutture guardano all’esterno per carcare di approvvigionarsi di talento esterno per svolgere alcune funzioni aziendali. Questo trend aumenterà nel tempo, perché convenienza, flessibilità e riduzione costi sono argomentazioni che interessano tutte le aziende e tutti i settori. Il concetto di impiegare in modo flessibile le risorse della tua organizzazione è totalmente allineato all’obiettivo di render più veloci i processi interni. Anche questa è Open Innovation e permette di automatizzare più velocemente (e con meno ritardi) il processo di adattamento al paradosso digitale, pianificando meglio, con meno costi e una migliore qualità. Ovviamente questo ha anche gravi implicazioni per il mondo del lavoro e la promessa di piena occupazione a cui ci hanno abituati in questi anni, ma questi sono problemati che dovranno esser affrontate comunque, e risolvibili.

2) Community & Crowd

Questo attributo ha un impatto sottile ma inesorabile. Proviamo a decomprimere i suoi componenti. Innanzitutto, significa coinvolgere direttamente gli utenti, i clienti, i partner e i fan e consentirgli di interagire tra loro. Ciò riduce i costi e tempi di confronto e velocizzano il decision making normalmente complesso in un sistema di interazione gerarchico tradizionale. Consente inoltre di creare e allargare a nuove interazioni molto più rapidamente. In secondo luogo, si tratta di coinvolgere la comunity utilizzando strumenti digitali, l'impegno digitale è immediato e può rispondere istantaneamente (es. Social media, crowdfunding) contro le lungaggini dei media tradizionali (pubblicità) e l’invasività di altri sistemi (newsletter). Questa caratteristica è quindi strumentale ad eliminare lungaggini e ritardi sia nella trasmissione del messaggio ma soprattutto nella ricezione di feedback costruttivi.

3) Algorithm

Gli algoritmi sono chiaramente più veloci, migliori, più economici. Gli algoritmi consistono nel sostituire o integrare il processo decisionale puramente umano con l'apprendimento automatico. L'apprendimento automatico è più veloce e meno ingombrante, può essere eseguito e appreso all'istante (real time) rispetto alla tradizionale catena decisionale e di reportistica. Qual è il limite dell'apprendimento automatico? Sicuramente nella fase non è un processo banale, ma il futuro è nell’automatizzazione, nella velocità e nell’efficacia.

4) Risorse Flessibili e leggere

Significa liberarsi di un'altra fonte di resistenza e ritardo, quella fisica. Quando le organizzazioni accedono a risorse in modo flessibile invece che possederle o noleggiarle a lungo termine, non sono appesantite nel bilancio e possono cercare di ottimizzare costi e sprechi. Un grande esempio della velocità che garantisce sfruttare le risorse generate da altri sono i servizi cloud. Siamo passati dal consegnare un server in poche settimane, per poi doverlo possedere per sempre, per poterlo evocare in pochi secondi ed eliminarlo a piacimento. Più veloce, più economico, meglio.

5) Engagement

Bisogna aprirsi, saper coinvolgere chi ci circonda, trasformarli in un network propositivo, membri della nostra comunità e, quando possibile, sfruttare le loro conoscenze digitali. Ci sono molte ragioni per cui "le persone più intelligenti lavorano da qualche altra parte", la contaminazione e l'impollinazione incrociata tra i diversi settori dell'azienda, la condivisione delle soluzioni di problemi che sono già stati risolti, ecc ... Alcuni casi studio e ricerche nel campo dimostrano che può richiede meno tempo e meno denaro se le soluzioni sono condivise con il network (anche esterno) piuttosto che affrontarle solo internamente all'azienda.

6) Interface

Le interfacce aumentano la velocità. Permettono di interagire a distanza sia all'interno che all'esterno dell'organizzazione, disaccoppiando i sistemi che interagiscono. Ciò riduce la complessità e consente di spostarsi molto più velocemente. La differenza è simile a quella che vediamo in uno sviluppo a cascata per un sistema tradizionale complesso con molte interazioni rispetto allo sviluppo Agile in un ambiente amplificato come Salesforce. Di nuovo, non solo molto più veloce, ma anche più economico e efficace. Per un'azienda tradizionale che deve gestire rapporti con i suoi partner e dipendenti in modo analogico e “manuale” è impossibile andare anche solo a una frazione della velocità consentita dalle interfacce. Ecco perché abbiamo visto AirBNB e Uber crescere a velocità fantastiche.

7) Dashboards

Le Dashboards sono cruscotti di comando che ti permettono di avere il controllo in tempo reale di ciò che sta accadendo. Le dashboard ti aiutano ad esser più focalizzati prima ancora che veloci. Dashboard e OKR (il concetto di Andy Groove in High Output Management) sono il focus di questo attributo delle Esponential organization. Cambia il modo in cui gli obiettivi sono definiti e condivisi nell'organizzazione. Ti permettono di definire e indirizzare i giusti comportamenti su tutta la linea; tuttavia influenzano la velocità operativa solo indirettamente. Aiutano ad allineare l'intera organizzazione in modo che tutti stiano lavorando nella stessa direzione. Ne è un esempio l'adozione completa di Google al modello con gli OKR pubblici, usati sia dal CEO che dallo stagista.

8) Experimentation

La sperimentazione richiede la capacità di fallire più velocementein modo da avanzare più rapidamente. Cercare di evitare di sbagliare ti rallenta, perché finisci per imparare più lentamente. Il costo del fallimento in un mondo digitale è molto più basso, soprattutto se ti alleggerisci di costi di persone (staff on demand) e non detieni nessun asset/patrimonio di proprietà (risorse flessibili). Questa è la lezione di Lean Startup di Eric Ries, da leggere. Affrontare il fallimento ti aiuta a saper cambiare ciò che le dashboard misurano, purtroppo le organizzazioni industriali sono bloccate sui metodi tradizionali di misurazione che penalizzano il fallimento e non riconoscono l'apprendimento.

9) Autonomy & decentralization

L'autonomia e la decentralizzazione riguardano il saper funzionare in team piccoli, multidisciplinari e auto-organizzanti con potere decisionale. L'autonomia porta un'incredibile velocità rispetto al modello gerarchico piramidale delle organizzazioni tradizionali. In realtà sta pugnalando al cuore la principale causa di resistenza al cambiamento: la burocrazia. Aziende come Valve, con il loro Valve Employee Handbook, operano in un modello totalmente decentralizzato che delega le decisioni. Ciò aumenta drasticamente la velocità e la creatività. Questo si sta estendendo anche ad altre funzioni come lo sviluppo del prodotto, in cui team indipendenti autonomi possono rendere il prodotto sul mercato più veloce. Il concetto di autonomia può anche essere considerato sempre più operativo in ambito IT, il nuovo paradigma dei microservizi consente a piccoli servizi indipendenti di collaborare e ottenere risultati migliori rispetto all'approccio tradizionale integrato.

10) Social technologies

Le Social technologies riguardano l'implementazione di nuove tecnologie di collaborazione e comunicazione per accelerare il metabolismo delle aziende. L'aumento della velocità di interazione è il primo tentativo di catturare i benefici che ne possono derivare, e renderli evidenti. Nuovi strumenti come Slack, Workforce, Teams stanno trasformando il modo in cui alcuni gruppi funzionano. Un po' quello che successe anni fa con l’avvento delle e-mail, e successivamente con gli smartphone. È difficile credere che solo 20 anni fa era normale lasciare un numero fisso in cui si poteva trovare chi, all'interno dell'azienda, avrebbe potuto aiutarti a fronte di promemoria spediti fisicamente (lettere). Nei tempi di risposta oggi siamo passati da settimane a secondi e ora stiamo cercando di rendere quei secondi ancora più produttivi.

Il progetto Guilds42 nasce e si struttura secondo queste 10 caratteristiche.

Vuoi entrare nella nostra Organizzazione Esponenziale e iniziare un percorso di valore?

Compila il form e inizia con noi questo nuovo viaggio per poter vedere do possiamo arrivare insieme perché siamo convinti che

Sei vuoi andare veloce, corri da solo. Se vuoi andare lontano, corri insieme a qualcuno